Condizionatori ad Acqua i Modelli Migliori il Funzionamento

I condizionatori ad acqua sfruttano questo prezioso liquido per aumentare le loro performance in raffreddamento. Bisogna fare delle distinzioni sui modelli venduti sul mercato perchè spesso, a sproposito vengono utilizzate delle parole che non corrispondono poi all’ effettivo funzionamento dei climatizzatori ad acqua.

Ci sono dunque i condizionatori ad acqua veri e propri, che usano una vaschetta in cui si trova l’acqua utilizzata per aumentare le prestazioni ed i “rinfrescatori” che invece non sono dei condizionatori, ma dei ventilatori che usano l’acqua per migliorare la loro efficienza. La differenza è sostanziale. Nel primo caso abbiamoa  che fare con veri e propri climatizzatori che consumano anche 900 watt, nel secondo caso sono dei ventilatori da 60-70 watt di assorbimento, l’aria non esce fredda, si tratta solo di una ventilazione piu’ fresca. In questo caso l’acqua bagna un pannello che si trova davanti le ventole. Insomma fate attenzione. Ve ne accorgete anche nel prezzo.

Il condizionatore ad acqua ad esempio un Pinguino de Longhi costa circa 300-400 euro, un rinfrescatore 70-100 euro.

Funzionamento condizionatore ad acqua

Sono dei normali condizionatori portatili che possiedono però un serbatoio dove versare acqua, capiente ad esempio 10-15 litri. Meglio usare acqua demineralizzata per evitare la formazione di calcio che accorcia la vita del climatizzatore. Si può usare anche l’acqua del rubinetto se è presente nel condizionatore il filtro anti calcare oppure abbiamo un decalcificatore in casa.

L’acqua demineralizzata è la stessa che usiamo nel ferro da stiro oppure quella che esce dallo scarico della condensa di un condizionatore a muro con unità esterna.

Si può scegliere dunque di usare il condizionatore ad aria oppure aria-acqua, climatizzatori acqua aria. In quest’ultimo caso la vaschetta deve essere riempita nuovamente ogni 6-8 ore, ma dipende anche dalla velocità di ventilazione e dalle condizioni di temperatura che troviamo nell’ ambiente da condizionare. Quando fa molto caldo l’acqua può durare anche solo 3 ore.

pinguino-de-longhi-ad-acqua

De’Longhi PAC WE112 Eco Water condizionatore ad acqua da 11000 Btu ideale per stanze fino a 20 mq

I modelli migliori

il condizionatore ad acqua più venduto conosciuto è senza dubbio il Pinguino De Longhi PAC WE 112 che si trova in offerta utilizzando questo link. E’ consigliato per ambienti con grandezza fino a 100 metri cubi, attenzione non parliamo di metri quadri di superficie, bisogna calcolare anche l’altezza dei soffitti, molto efficiente ed anche abbastanza silenzioso è dotato di telecomando e funzione di deumidificazione.

Ci sono dei modelli industriali che vengono usati per magazzini o grandi spazi all’ aperto ad esempio quelli di Parkair, Airwell o Aermec, motocondensanti ad acqua.

  • condizionatori ad acqua senza unità esterna: nessun tipo di modello portatile ha il motore esterno.
  • condizionatori ad acqua senza tubo esterno: fate attenzione a questa dicitura e a chi ve la vende per buona. Non esiste un condizionatore che non presenti il tubo per lo sfogo d’aria esterna. Anche se si tratta di un modello ad acqua. In quel caso parliamo di ventilatori che rinfrescano tramite dei portaghiaccio inserito all’ interno.
  • Condizionatori ad acqua refrigerata: si tratta anche in questo caso di ventilatori che all’ interno presentano un alloggiamento in cui inserire un pack di ghiaccio precedentemente posto nel freezer. Un buon esempio di questi modelli è il PROBREEZE CHE COSTA MENO DI 100 EURO.
  • Raffrescatori ad acqua: sono quelli utilizzati all’aperto, a piantana, che vediamo spesso a ridosso di ristoranti e bar. Usano la ventilazione su cui ad intervalli regolari un ugello “spara” acqua nebulizzata per rendere piú “fresca” la ventilazione.

De'Longhi PAC EL92 SILENT, 50 W, 1 Decibel, Plastica, bianco e nero

Prezzo: 513,99 €

19 Nuovo e usato disponibile da 513,99 €

Vantaggi

Sicuramente uno dei vantaggi dei condizionatori portatili ad acqua è rappresentato dal fatto che non abbiamo bisogno del motore esterno. Possono essere utilizzati quindi anche in palazzine storiche o in appartamenti in cui il montaggio dell’ unità esterna non è permesso per decoro architettonico.

Possiamo poi trasportare questi modelli da una stanza all’ altra, addirittura da un appartamento all’ altro.Se scegliamo un modello a pompa di calore può essere usato anche in inverno come alternativa ai termosifoni.

Caratteristica più importante, il meccanismo di raffreddamento che caratterizza questo tipo di condizionatore, che garantisce un’elevata prestazione termica e un buon ricircolo d’aria, consente di abbassare i consumi di energia elettrica.

Svantaggi

Per quanto riguarda invece i difetti, ne abbiamo due:

  • quando sono in funzione i condizionatori portatili sono un pochino rumorosi , dato che il motore è interno, il rumore è decisamente superiore rispetto ai condizionatori ad aria.
  • l’efficienza è piu’ bassa se confrontata con un condizionatore a muro dotato di unità esterna e split interno.

Diciamo che i nuovi modelli sono meno rumorosi rispetto al passato ma sempre di piu’ se confrontati con un climatizzatore montato ad esempio spalla-spalla.

Condizionatore ad acqua prezzo

Diciamo che c’è una buona vastità di modelli tale da differenziare i prezzi che vengono proposti. Quelli economici costano circa 200-400 euro, si sale di prezzo quando optiamo per climatizzatori per ambienti grandi con potenze da 12000 a 18000 BTU. I rinfrescatori invece hanno un costo che varia da 70 a 120 euro.

Leave a Reply